Fiori di loto - cucina giapponese vegana

Il fiore di loto è un piatto vegano molto comune e tipico della cucina giapponese, basato su questa pianta acquatica, che cresce nei laghi e negli stagni producendo meravigliosi fiori, originaria dell’Asia e dell’Australia.

Il fiore e il frutto (radici del fiore di loto) hanno la particolarità di coesistere nello stesso istante. Per questo motivo, nella cucina giapponese il Loto, o Lotus, ha un uso davvero ampio ed è un’importante risorsa alimentare, dal momento che ogni sua singola parte è commestibile e cresce allo stato spontaneo senza alcun bisogno di essere coltivata, poiché è ritenuta una pianta infestante. 

La radice (o più precisamente il rizoma) del fiore di loto è una verdura molto apprezzata nella cucina giapponese. Le radici del fiore di loto appaiono all’esterno come una fila di grosse salsicce di color beige, ma, una volta tagliate a fette, hanno una polpa bianca intagliata come un ricamo da diversi fori tondeggianti disposti in modo radiale, proprio a simulare un fiore.

Il fiore di loto è particolarmente apprezzato nella cucina giapponese ed è proposto dal ristorante Mizuumi di Bologna all’interno del proprio menù fusion vegano, che coniuga eccentrici e appetitosi sapori ad apporti nutrizionali equilibrati: la radice del fiore di loto infatti è molto ricca di fibre, vitamine e altri micronutrienti e su un piano nutrizionale vegano più conosciuto possiamo accostarla a vegetali ricchi di amido come la zucca e la patata. La consistenza e il gusto sono molto simili a quelle della rapa bianca, ma appare al palato più delicata, per niente amara e, crescendo in acqua, molto meno terrosa.

Il ristorante Mizuumi Asian Fusion di Bologna propone la radice del fiore di loto in diverse varianti, di cui la più appetitosa ma allo stesso tempo semplice sono le radici di fiore di loto rosolate in padella. E’ importante in questa ricetta poter disporre di radici di loto fresche e non grinzose, dure al tatto e non eccessivamente grosse. Si procede quindi ad eliminarne la buccia, che risulta al gusto piuttosto amara, e a tagliarla a fettine di uno spessore di 1-2 centimetri.

Successivamente, poniamo a rosolare due cucchiai di olio (meglio se di girasole spremuto a freddo e deodorato, per evitare che la radice prenda troppo il sapore dell’olio) in un wok, aggiungendo poi le fettine di radici di fiore di loto precedentemente tagliate a rondelle. Bisogna evitare di cuocere troppo le radici, poiché rischierebbero di spezzarsi durante la cottura, ma è importante anche non lasciarle troppo dure, perché non se ne apprezzerebbe la consistenza morbida e delicata.

Infine, a piacere, è possibile aggiungere qualche spezia per rendere più accattivante questo piatto vegano, ponendo attenzione a non coprire il delizioso sapore della radice di fiore di loto.

Piatto vegano giapponese pronto, ipocalorico e decisamente delicato, ottimo per tutti i palati: lo puoi trovare solo da Mizuumi Asian Fusion di San Lazzaro di Savena (BO). Ti aspettiamo!

Menu Giapponese
Clicca qui e scopri subito il nostro
MENU' GIAPPONESE
Menu Fusion
Clicca qui e scopri subito il nostro
MENU' FUSION
Menu Vegano
Clicca qui e scopri subito il nostro
MENU' VEGANO
Consegna a domicilio
CONSEGNE A DOMICILIO

Copyright © 2007-2016
ASIAN FUSION MIZUUMI
P. Iva 01727971200

Via Emilia 169/C, San Lazzaro di Savena (BO)
Tel 051.454945 - 333.5346072

(chiuso il lunedì)

Dove siamo Contattaci

Registrati alla newsletter

Accettazione privacy