Frutta caramellata

Nell’immagine Frutta caramellata preparata per tutti i Clienti di Mizuumi, ristorante giapponese-fusion a Bologna, secondo la vera ricetta cinese

Per preparare la frutta caramellata cinese gli chef di Mizuumi fusion restauraunt, ristorante giapponese, cinese e fusion a San Lazzaro di Bologna, utilizziamo la più selezionata frutta e la mettiamo a bagno nel rhum.

Sbucciamo le banane, tagliandole per la parte lunga, e peliamo al vivo le arance, tagliandole in grosse fette. A questo punto porremo la frutta a macerare nel rhum per un'ora.

Nel frattempo procederemo a  preparare il caramello, facendo sciogliere lo zucchero in una casseruola a fuoco lento con un goccio d'acqua, fino a quando non si forma il caramello.

Aggiungeremo poi la frutta un pezzo alla volta nel caramello: prima di immergerla nel caramello, bisogna però aver cura di scolare e asciugare bene la frutta utilizzata.

Una volta pronta la frutta caramellata cinese si possono aggiungere alcune gocce di limone, affinchè il caramello assuma un aspetto lucido ed ambrato, oltre ad un sapore più spiccato.

La ricetta della frutta caramellata cinese, preparata per tutti i Clienti da Mizuumi fusion restaurant, ristorante cinese, giapponese e fusion di San Lazzaro a Bologna, è piuttosto semplice, e risulta un modo alternativo e piacevole per godersi la frutta a fine pasto.

Se volete assaporare piatti fantastici della tradizione cinese e giapponese nelle vicinanze di Imola e Bologna, come la frutta caramellata cinese e tanti altri piatti, venite a trovarci presso il Mizuumi fusion restaurant di San Lazzaro a Bologna.

Menu Giapponese
Clicca qui e scopri subito il nostro
MENU' GIAPPONESE
Menu Fusion
Clicca qui e scopri subito il nostro
MENU' FUSION
Menu Vegano
Clicca qui e scopri subito il nostro
MENU' VEGANO
Consegna a domicilio
CONSEGNE A DOMICILIO

Copyright © 2007-2016
ASIAN FUSION MIZUUMI
P. Iva 01727971200

Via Emilia 169/C, San Lazzaro di Savena (BO)
Tel 051.454945 - 333.5346072

(chiuso il lunedì)

Dove siamo Contattaci

Registrati alla newsletter

Accettazione privacy